Il territorio

Il Comune di Vagli e le sue frazioni

Il Parco di Vagli è dislocato tra le tre frazioni del comune di Vagli: Vagli Sotto, Vagli Sopra e Roggio. Passeggiando tra le vie di questi tre caratteristici e tranquilli paesini scoverete diversi monumenti, si tratta infatti di paesi di origine antichissima, formatisi in seguito all’occupazione di antiche popolazioni nomadi come Celti, Etruschi, Umbri, Luguri, Apuani, Romani, ecc. Ancora oggi vi si trovano tracce delle antiche fortificazioni, residui della cinta muraria, porte e vestigia dei nuclei castellari.

Il lago di Vagli

Nel territorio del parco di vagli scoprirete quindi numerose attrazioni, affascinanti borghi, antiche chiese, musei, scorci naturali, e tanto altro.

Vagli Sotto

Vagli Sotto

È a Vagli Sotto, a riva della nota Fontana delle Monache (rione creatosi in seguito alla costruzione della diga, che prende il nome da un antico monastero agostiniano che ospitava monache di clausura), che troviamo la maggior parte dei servizi per cittadini e turisti (sede comunale, ufficio postale, banca, farmacia, ambulatori medici, stazione di servizio, varie strutture ricettive e di ristorazione, piscina, servizio informazioni turistiche, ecc).

Vagli Sopra

Vagli Sopra

A Vagli Sopra si possono individuare due aree divise, una di carattere più moderno, che contrasta con l’antico centro storico; è inoltre sede del ritrovamento di una tomba a cassetta di origine Ligure-Apuana risalente a circa il 200-180 a.C. Diversi percorsi da trekking attraversano il paese e conducono alle montagne circostanti. Sempre nel territorio di Vagli Sopra, ai piedi del monte Roccandaglia, troviamo Campocatino, da cui si può godere di una delle più spettacolari viste dell’alpeggio circostante, adornato da caratteristici caselli che fungevano da abitazioni di montagna per pastori transumanti.

Roggio

Nell’antico borgo di Roggio infine, elevato su di una rocca sede dell’antico castello e circondato dalla campagna agreste, fra castagneti secolari e macchia boschiva ricca di funghi e frutti di sottobosco, sopravvivono tutt’ora parti delle antiche mura fortificate.

Roggio